fbpx

ITINERARIO GIAPPONE VOYAGER

Pronti per un incredibile viaggio in Giappone, dove avventura, cultura e divertimento vi aspettano in ogni angolo del Paese del Sol Levante??

Preparatevi ad un’esperienza indimenticabile che vi porterà attraverso le città più vibranti e i luoghi più iconici del Giappone in 12 giorni di pura meraviglia iniziando dalla frenetica e futuristica Tokyo, dove i grattacieli si confondono con i templi antichi e le vie illuminate al neon vi cattureranno con il loro fascino unico.

Vedremo Kamakura, la città dei templi e delle spiagge, con il suo Grande Buddha, poi Nikko, un gioiello nascosto tra le montagne, dove templi millenari e foreste lussureggianti vi incanteranno con la loro bellezza mozzafiato!

Ci dirigiamo poi a Kyoto, la città delle geishe e dei templi, dove il passato si mescola armoniosamente con il presente: esploreremo i templi dorati, i giardini incantati e le strade tradizionali, immergendoci nella cultura e nella storia giapponese.

Non ci dimenticheremo di Hiroshima, un luogo di memoria e di speranza in cui potremo rendere omaggio alle vittime della guerra e scoprire la resilienza del popolo giapponese.

Infine Osaka, la città della gastronomia e dell’ospitalità, dove potremo assaggiare specialità culinarie locali, visitare castelli antichi e divertirvi nei quartieri alla moda.

Che sia la vostra prima volta in Giappone o un ritorno tanto atteso, questo viaggio vi regalerà ricordi indelebili e esperienze indimenticabili che vi accompagneranno per sempre. Preparatevi a vivere il viaggio della vostra vita nel paese del sushi, dei samurai e dei sakura in fiore!

TAPPE

Giorno 1 -Tutti a Tokyo!!!

Finalmente ci siamo, comincia la nostra avventura! 

I voli dall’Italia non sono inclusi nella quota, ognuno potrà prendere quello che preferisce ma qualsiasi volo tu scelga in ogni caso sembrerà più lungo di un’epopea di Tolkien.. ma che ce ne importa, stiamo andando in Giappone!

Atterreremo nell’epicentro di quel caos organizzato che è l’aeroporto di Tokyo e una volta fuori saremo circondati da una moltitudine di persone che sembrano provenire da ogni angolo del multiverso. 

Ci addentriamo quindi nei meandri dei trasporti pubblici di Tokyo così, tra le luci al neon e i cartelli incomprensibili, ti sentirai come Alice nel Paese delle Meraviglie, ma invece di un coniglio bianco, seguirai quella persona con la maglietta World Face che sembra conoscere il tuo hotel.

Una volta arrivati saremo un po’ esauriti ma anche molto emozionati per quello che ci aspetta!

Giorno 2 -Full immersion a Tokyo!

Dopo una notte passata a sognare robot giganti e sushi volante, ci svegliamo carichi di energia per esplorare Tokyo come se non ci fosse un domani! 

La nostra avventura inizia di prima mattina al Mercato del Pesce di Tsukiji, dove i pescatori urlano come venditori di auto usate e i tonni sono trattati con più rispetto di un membro della famiglia reale. 

Dopo aver assaporato l’essenza della vita da pescatore, dirigiamo il nostro jet lag verso il Palazzo Imperiale, dove potremo passeggiare nei giardini impeccabili e immaginare di essere un monarca in cerca di un po’ di privacy nel cuore di una delle città più caotiche del mondo. 

Pronti per caos totale? Salteremo su un treno per Shibuya, dove attraversare il famoso incrocio pedonale è come partecipare a un gioco di Tetris umano. Faremo un selfie con Hachiko, il famoso cane fedele per poi immergerci nella giungla di negozi e ristoranti alla ricerca del regalo perfetto per la nonna!

Dopo una mattinata movimentata, faremo pausa pranzo per poi prendere il treno per il Santuario Meiji, dove puoi riflettere sull’essenza spirituale della cultura giapponese: respira profondamente, ringrazia gli dei per il tuo viaggio sicuro e preparati per la prossima tappa dell’avventura tokyota.

Saliremo su un treno affollato per Harajuku, dove la moda stravagante e l’energia giovanile ti travolgono come un’onda gigante di gelato matcha per poi finire la nostra giornata a Shinjuku: le luci al neon ci danno il benvenuto in un mondo di grattacieli e vicoli bui pieni di avventure nascoste.

Per cena, cercheremo un ristorante tradizionale dove potremo gustare un pasto alla vecchia maniera o magari ci lasceremo tentare da uno dei tanti ristoranti futuristicamente stravaganti! 

MAPPA

Giorno 3 -Alla scoperta di Kamakura

Oggi andremo alla scoperta di Kamakura, dove ogni strada sembra condurti a un tempio più antico dell’altro! 

Prenderemo un treno locale per Kotokuin per poi trovarci al cospetto della maestosa statua di bronzo del Grande Buddha che ci osserva con uno sguardo sereno. Faremo una passeggiata intorno al Buddha, ammirando la sua imponenza e lasciandoci ispirare dalla sua aura di tranquillità.

Continueremo verso il tempio di Hasedera per un po’ di pace e tranquillità. Saluteremo i piccoli jizo che ci guardano con occhi curiosi lungo il sentiero e saliremo la scalinata che ci porterà alla vista panoramica sulla città e sul mare. Non dimenticare di dare un’occhiata al gigantesco kannon (statua di Kannon) all’interno del tempio, che ti farà sentire piccolo come una conchiglia sulla spiaggia.

Per concludere la nostra visita in bellezza, faremo una passeggiata lungo la spiaggia di Kamakura mentre il sole si tuffa nell’oceano! 

Rientriamo a Tokyo giusto in tempo per goderci il tramonto nella pace del parco di Ueno dove la natura e il caos urbano si incontrano per una festa che fa invidia anche ai migliori karaoke di Tokyo!

Quando varchi l’ingresso del Parco Ueno, lasci alle spalle il trambusto della città e ti immergi in un’oasi di tranquillità (o almeno ci provi). Ma non ti preoccupare, perché questo parco non è il solito spazio verde noioso: è una cacofonia di attività, eventi e incontri casuali che ti faranno sentire come se avessi appena scoperto un mondo parallelo più divertente della realtà!

Dopo esserci rilassati un po’ (ma neanche troppo) ci tufferemo a capofitto nelle coloratissime vie del Ameyoko Market che ci farà sentire come se fossimo finiti in un episodio di “Ninja Warrior”, ma con più bancarelle di pesce secco e meno ostacoli!

Giorno 4 -Il parco nazionale di Nikko e la magia dei suoi templi

Oggi saliamo di quota, infatti salteremo su un treno espresso puntuale come un samurai che aspetta il suo avversario e ci dirigiamo verso Nikko!

Una volta arrivati ci ritroveremo immersi in una cornice naturale che sembra uscita direttamente da un dipinto giapponese tradizionale. 

La nostra prima tappa è il Tempio di Toshogu, una meraviglia architettonica nascosta tra gli alberi secolari. esploreremo i vari edifici e santuari all’interno del complesso, cercando di non perderci tra le innumerevoli statue di leoni, draghi e altri animali mitologici che sembrano scolpiti da un artista sotto l’effetto del sake.

Dopo aver fatto il pieno di cultura e arte, è tempo di avventurarsi nel Parco Nazionale di Nikko. Seguiremo uno dei sentieri che si snodano attraverso la foresta, godendoci il suono rassicurante dei ruscelli che scorrono e il profumo fresco di muschio. Se siamo fortunati potremmo avvistare un cervo che si avvicina curioso per chiederti un selfie.

Ma non è finita qui! Prima di tornare a Tokyo, faremo una sosta al Lago Chuzenji, dove ci godremo una passeggiata rilassante lungo le rive del lago immaginando di essere Sampei mentre lancia la sua canna da pesca in acque tranquille sperando di catturare il pesce più grande che abbia mai visto!

E così, mentre il sole cala all’orizzonte saluteremo Nikko e faremo ritorno nella coloratissima Tokyo.

Giorno 5 -Verso Kyoto... a tutta velocità!

Oggi inizia il nostro viaggio ad alta velocità attraverso il Giappone, con un treno shinkansen che ci porterà da Tokyo a Kyoto più rapidamente di quanto tu possa dire “sushi”!

Mentre sfrecciamo per le campagne giapponesi, se avremo un po’ di fortuna e la giornata sarà serena, potremo riuscire a vedere la vetta perennemente innevata del monte Fuji, ma non preoccuparti che avremo altre occasioni!

Dopo esserci sistemati in hotel, ci immergiamo immediatamente nel cuore della città dirigendoci verso il Tempio Kinkaku-ji, con il suo padiglione dorato che splende come un tesoro custodito da un drago, e i suoi giardini circostanti, dove il suono delle foglie che cadono è come una sinfonia per l’anima.

Dopo il Kinkaku-ji, andremo verso verso il Tempio Kiyomizu-dera, un’opera d’arte architettonica sospesa tra le colline di Kyoto. Percorreremo il sentiero attraverso la foresta di bambù fino a raggiungere il tempio, dove potremo godere una vista mozzafiato sulla città e lasciarci ispirare dalla bellezza senza tempo del Giappone antico.

Pronti per un po’ di azione? Saltiamo su un treno locale e andremo verso il quartiere di Gion, dove potremo incontrare vere geishe in azione. Cercheremo di non restare bloccati nel traffico turistico immergendoci nella cultura tradizionale giapponese, magari con un po’ di sake per riscaldarci l’anima!

Giorno 6 -Arashiyama: alla ricerca della Scimmia Saggia

Oggi scappiamo dal caos della città per immergerci nella bellezza serena di Arashiyama. Prenderemo un treno per questa pittoresca località sulle rive del fiume Katsura e prepariamoci ad incontrare alcune creature pelose molto speciali: infatti la nostra prima tappa è il Parco delle Scimmie di Arashiyama, dove potremo osservare i primati giocare tra gli alberi e forse persino fare amicizia con uno di loro (o almeno provarci).

Dopo aver passato del tempo con le scimmie, faremo una passeggiata attraverso il Bambù Grove, un sentiero magico che sembra provenire direttamente da una favola giapponese. Il fruscio delle canne di bambù ci accompagna lungo il cammino, creando un’atmosfera di tranquillità e contemplazione.

Prima di lasciare Arashiyama, ci fermeremo al Tempio Tenryu-ji, un’opera d’arte architettonica immersa tra le colline verdi. Faremo una passeggiata nei suoi giardini ben curati e rifletteremo sulle meraviglie che abbiamo visto durante questi due giorni a Kyoto.

Giorno 7 -Tra cervi e torii infiniti

Partiamo da Kyoto con l’energia di un lottatore di sumo che si prepara per il gran torneo e ci dirigiamo verso Nara, la città dei cervi sacri e dei templi millenari.

Una volta arrivati a Nara, ci accolgono i cervi che vagano liberamente per le strade come se fossero i padroni della città. Faremo tante foto con queste fantastiche creature ma attenzione alla borsa del pranzo perché i cerbiatti sono furbi!

Visitiamo poi il Tempio Todai-ji, dove un Buddha gigante ci accoglie con braccia aperte e un sorriso placido che sembra dirci: “Benvenuti, viaggiatori stanchi, nella terra del riso e dei pesci”.

Dopo esserci rifocillati con un pranzo a base di sushi e onigiri, ci dirigiamo verso Fushimi Inari, il santuario dei torii rossi che sembra uscito direttamente da un sogno. Affrontiamo la scalinata che porta al monte Inari superando le migliaia di torii rossi che si susseguono lungo il sentiero e imbattendoci in statue di volpi che ci guardano con occhi scintillanti e sorrisi maliziosi. 

Non potremo far altro che riflettere sul significato di questo luogo sacro lasciandoci trasportare dallo spirito avventuroso che brucia dentro di noi.

Dopo aver esplorato i sentieri di Fushimi Inari e fatto amicizia con le volpi guardiane, salutiamo il santuario con i piedi stanchi ma con il cuore pieno di gratitudine e facciamo ritorno a Kyoto dopo l’ennesima giornata di meraviglie.

Giorno 8 -Hiroshima e Miyajima, tra rinascita e spiritualità

Oggi esploreremo la storia, la cultura e la bellezza naturale di Hiroshima e Miyajima.

Partiamo da Kyoto di buon mattino pronti per affrontare una giornata di avventure epiche. Saltiamo su uno shinkansen e in un  attimo saremo a Hiroshima, la città della pace e della rinascita.

Appena arrivati a Hiroshima, ci dirigiamo verso il Memorial Park, dove il Monumento alla Pace e il Museo della Pace ci accolgono con la loro maestosità e gravità. Camminiamo tra le ombre degli alberi e riflettiamo sulle tragedie del passato, promettendo di onorare il ricordo delle vittime e di impegnarci per un futuro di pace e tolleranza.

Dopo aver reso omaggio alla memoria delle vittime salpiamo su un traghetto come veri pirati del Pacifico e ci dirigiamo verso l’isola di Miyajima, che emerge dal mare come un’illusione magica.

Una volta sbarcati a Miyajima, ci accolgono i cervi sacri che si aggirano tra le strade come guardiani del tempo. Mentre ci addentriamo nei sentieri dell’isola, ci imbattiamo in pagode antiche, santuari nascosti e sorgenti termali che ci invitano a immergerci e rilassarci come veri samurai in pensione.

Arrivato il momento del tramonto esploriamo il Tempio Itsukushima, con il suo famoso torii galleggiante che sembra sospeso tra cielo e mare come un portale verso un altro mondo.

Dopo una giornata piena di avventure e scoperte, torniamo a Hiroshima. 

Ci immergiamo nella vivace vita notturna della città, gustando piatti locali come l’okonomiyaki e il takoyaki, e brindando alla bellezza e alla resilienza del popolo giapponese.

Giorno 9 -Il castello di Himeji e la sfavillante Osaka

Appena arrivati a Himeji, ci dirigiamo verso il castello che si erge nel cielo come una torre di guardia antica. Esploriamo le sue sale e torri, immaginando di essere i difensori del castello pronti a respingere gli attacchi dei nemici con la forza delle nostre katana!

Dopo aver esplorato il Castello di Himeji e fatto amicizia con i fantasmi dei samurai del passato, ci dirigiamo verso Osaka con la grinta di un gruppo di idol giapponesi in cerca di fama e fortuna. Arrivati ad Osaka, la città “più divertente” del Giappone e ci lasciamo subito trascinare dalle strade animate di Dotonbori, dove i cartelloni al neon illuminano il cielo notturno e il profumo di takoyaki riempie l’aria.

Ci aspetta un fantastico food tour a Shinsekai dove assaggeremo una quantità infinita di prelibatezze locali come l’okonomiyaki. Ci immergeremo completamente nella cultura culinaria di Osaka, chiamata appunto la “cucina del Giappone” accompagnati da guide locali che ci faranno esplorare la frenesia del mercato con le bancarelle piene di leccornie locali e tentazioni culinarie che ci chiamano come sirene nell’oceano. 

Con la pancia piena andremo poi a visitare il Castello di Osaka, che dicono sia stato costruito da centomila uomini, scopriremo poi il suo quartiere storico per finire poi in una sala giochi di Osaka, sfidandoci a giochi d’abilità e simulazioni virtuali.

Pronti per una serata di puro divertimento??

Giorno 10 -Di nuovo Tokyo tra storia e super tecnologia

Partiamo da Osaka con uno shinkansen, l’ultimo del viaggio, e in men che non si dica siamo a Tokyo, la città che non dorme mai.

Appena arrivati nella capitale ci immergiamo nella vivace atmosfera di Asakusa, il cuore dell’antica Tokyo con le sue strade animate e i suoi templi millenari. Esploriamo il Tempio Senso-ji e facciamo amicizia con i numerosi turisti che si aggirano tra le bancarelle di souvenir e le offerte sacre. Non perdiamoci tra la folla, altrimenti potremmo finire per diventare noi stessi delle attrazioni turistiche!

Dopo aver fatto un giro ad Asakusa, ci dirigiamo verso Akihabara, il quartiere degli otaku e delle tecnologie all’avanguardia. Siamo pronti ad essere catapultati in un mondo di anime, manga e videogiochi, con le grida dei venditori e il suono delle slot machine che riempiono l’aria. Non dimentichiamo di fare una sosta in uno dei numerosi maid café per un’esperienza unica e assurda!

Dopo la super tecnologia di Akihabara ci dirigiamo verso Odaiba, un quartiere innovativo dove fuori da uno dei centri commerciali c’è la statua a grandezza naturale di Gundam, alta più di 20 metri che in determinati orari della giornata si trasforma sotto gli occhi sbalorditi dei turisti. An tremo al TeamLab Borderless uno straordinario museo interattivo dove vivremo un’esperienza artistica digitale che ci lascerà senza fiato. Esploriamo le infinite stanze di luci e suoni, immergendoci in un universo di immagini in movimento e proiezioni interattive. Siamo pronti a perdere la testa e a lasciarci trasportare dall’arte moderna come dei veri artisti contemporanei!

Per concludere in bellezza la nostra giornata a Tokyo ci dirigiamo verso Roppongi, il quartiere della vita notturna e dello sfarzo. Ci immergiamo nella frenesia dei locali e dei bar alla moda, ballando fino all’alba e celebrando la nostra avventura come dei veri samurai in festa!

Giorno 11 -Sua maestà, il monte Fuji

Oggi ci aspetta una fantastica giornata tra le vette e i laghi che circondano il maestoso Monte Fuji!

Iniziamo con il Parco Arakurayama Sengen, dove il Monte Fuji si erge come un gigante addormentato tra i ciliegi in fiore. Saliamo le scale per raggiungere la Chureito Pagoda, da dove possiamo ammirare una vista epica del Monte Fuji che sembra uscito direttamente da una cartolina!

Dopo aver fatto la nuova foto profilo per Instagram, ci dirigiamo verso il Lago Kawaguchi, lo specchio preferito del Monte Fuji. Potremo fare una passeggiata o salire su una barca e navigare tra le acque tranquille, godendoci il suono rilassante dei remi e il riflesso della montagna sulle onde. Non dimentichiamo di assaggiare qualche specialità culinaria locale, come il pesce affumicato e il gelato al sakura!

Dopo una pausa rilassante sul lago, ci dirigiamo verso il Parco Oishi, dove il Monte Fuji si erge sopra i campi di fiori e gli alberi secolari. Ci immergeremo in un mare di colori e profumi mentre ci addentriamo tra i prati fioriti e le distese di lavanda. Non lasciate che le api vi confondano con dei fiori e finiate per essere scambiati per dei bouquet da sposa!

Per concludere in bellezza la nostra avventura panoramica, ci dirigiamo verso il Villaggio Saiko, con le sue case tradizionali con i tetti di paglia e i campi di riso. Cammineremo tra le strade pittoresche e ci immergiamo nella vita di campagna giapponese, assaggiando cibi locali e facendo amicizia con gli abitanti del posto avendo così un’idea della vita ion Giappone nei tempi antichi. 

Prima di fare ritorno a Tokyo non dimentichiamo di salutare sua maestà il Monte Fuji con un inchino rispettoso perché se lo merita davvero! 

E così, mentre il sole cala all’orizzonte, ci prepariamo per l’ultima notte di divertimento dove brinderemo con tanto sake a questo fantastico viaggio.

Giorno 12 -Salutiamo il Giappone

Come tutte le cose belle anche questo viaggio volge al termine, dopo il check-out si concludono i servizi World Face e con il cuore pieno di tristezza inizierà la triste marcia verso l’aeroporto dove ci aspetta il volo di ritorno a casa.

Salutiamo Tokyo con un arrivederci, sapendo che un pezzetto di noi resterà sempre qui, tra le luci al neon e i sorrisi dei suoi abitanti!

Ragazzi è arrivato il momento di salutarci ma come sempre è solo un arrivederci fino alla prossima! 😊

ITINERARIO GIAPPONE VOYAGER

TAPPE

Giorno 1 -Tutti a Tokyo!!!

Finalmente ci siamo, comincia la nostra avventura! 

I voli dall’Italia non sono inclusi nella quota, ognuno potrà prendere quello che preferisce ma qualsiasi volo tu scelga in ogni caso sembrerà più lungo di un’epopea di Tolkien.. ma che ce ne importa, stiamo andando in Giappone!

Atterreremo nell’epicentro di quel caos organizzato che è l’aeroporto di Tokyo e una volta fuori saremo circondati da una moltitudine di persone che sembrano provenire da ogni angolo del multiverso. 

Ci addentriamo quindi nei meandri dei trasporti pubblici di Tokyo così, tra le luci al neon e i cartelli incomprensibili, ti sentirai come Alice nel Paese delle Meraviglie, ma invece di un coniglio bianco, seguirai quella persona con la maglietta World Face che sembra conoscere il tuo hotel.

Una volta arrivati saremo un po’ esauriti ma anche molto emozionati per quello che ci aspetta!

Giorno 2 -Full immersion a Tokyo!

Dopo una notte passata a sognare robot giganti e sushi volante, ci svegliamo carichi di energia per esplorare Tokyo come se non ci fosse un domani! 

La nostra avventura inizia di prima mattina al Mercato del Pesce di Tsukiji, dove i pescatori urlano come venditori di auto usate e i tonni sono trattati con più rispetto di un membro della famiglia reale. 

Dopo aver assaporato l’essenza della vita da pescatore, dirigiamo il nostro jet lag verso il Palazzo Imperiale, dove potremo passeggiare nei giardini impeccabili e immaginare di essere un monarca in cerca di un po’ di privacy nel cuore di una delle città più caotiche del mondo. 

Pronti per caos totale? Salteremo su un treno per Shibuya, dove attraversare il famoso incrocio pedonale è come partecipare a un gioco di Tetris umano. Faremo un selfie con Hachiko, il famoso cane fedele per poi immergerci nella giungla di negozi e ristoranti alla ricerca del regalo perfetto per la nonna!

Dopo una mattinata movimentata, faremo pausa pranzo per poi prendere il treno per il Santuario Meiji, dove puoi riflettere sull’essenza spirituale della cultura giapponese: respira profondamente, ringrazia gli dei per il tuo viaggio sicuro e preparati per la prossima tappa dell’avventura tokyota.

Saliremo su un treno affollato per Harajuku, dove la moda stravagante e l’energia giovanile ti travolgono come un’onda gigante di gelato matcha per poi finire la nostra giornata a Shinjuku: le luci al neon ci danno il benvenuto in un mondo di grattacieli e vicoli bui pieni di avventure nascoste.

Per cena, cercheremo un ristorante tradizionale dove potremo gustare un pasto alla vecchia maniera o magari ci lasceremo tentare da uno dei tanti ristoranti futuristicamente stravaganti! 

Giorno 3 -Alla scoperta di Kamakura

Oggi andremo alla scoperta di Kamakura, dove ogni strada sembra condurti a un tempio più antico dell’altro! 

Prenderemo un treno locale per Kotokuin per poi trovarci al cospetto della maestosa statua di bronzo del Grande Buddha che ci osserva con uno sguardo sereno. Faremo una passeggiata intorno al Buddha, ammirando la sua imponenza e lasciandoci ispirare dalla sua aura di tranquillità.

Continueremo verso il tempio di Hasedera per un po’ di pace e tranquillità. Saluteremo i piccoli jizo che ci guardano con occhi curiosi lungo il sentiero e saliremo la scalinata che ci porterà alla vista panoramica sulla città e sul mare. Non dimenticare di dare un’occhiata al gigantesco kannon (statua di Kannon) all’interno del tempio, che ti farà sentire piccolo come una conchiglia sulla spiaggia.

Per concludere la nostra visita in bellezza, faremo una passeggiata lungo la spiaggia di Kamakura mentre il sole si tuffa nell’oceano! 

Rientriamo a Tokyo giusto in tempo per goderci il tramonto nella pace del parco di Ueno dove la natura e il caos urbano si incontrano per una festa che fa invidia anche ai migliori karaoke di Tokyo!

Quando varchi l’ingresso del Parco Ueno, lasci alle spalle il trambusto della città e ti immergi in un’oasi di tranquillità (o almeno ci provi). Ma non ti preoccupare, perché questo parco non è il solito spazio verde noioso: è una cacofonia di attività, eventi e incontri casuali che ti faranno sentire come se avessi appena scoperto un mondo parallelo più divertente della realtà!

Dopo esserci rilassati un po’ (ma neanche troppo) ci tufferemo a capofitto nelle coloratissime vie del Ameyoko Market che ci farà sentire come se fossimo finiti in un episodio di “Ninja Warrior”, ma con più bancarelle di pesce secco e meno ostacoli!

Giorno 4 -Il parco nazionale di Nikko e la magia dei suoi templi

Oggi saliamo di quota, infatti salteremo su un treno espresso puntuale come un samurai che aspetta il suo avversario e ci dirigiamo verso Nikko!

Una volta arrivati ci ritroveremo immersi in una cornice naturale che sembra uscita direttamente da un dipinto giapponese tradizionale. 

La nostra prima tappa è il Tempio di Toshogu, una meraviglia architettonica nascosta tra gli alberi secolari. esploreremo i vari edifici e santuari all’interno del complesso, cercando di non perderci tra le innumerevoli statue di leoni, draghi e altri animali mitologici che sembrano scolpiti da un artista sotto l’effetto del sake.

Dopo aver fatto il pieno di cultura e arte, è tempo di avventurarsi nel Parco Nazionale di Nikko. Seguiremo uno dei sentieri che si snodano attraverso la foresta, godendoci il suono rassicurante dei ruscelli che scorrono e il profumo fresco di muschio. Se siamo fortunati potremmo avvistare un cervo che si avvicina curioso per chiederti un selfie.

Ma non è finita qui! Prima di tornare a Tokyo, faremo una sosta al Lago Chuzenji, dove ci godremo una passeggiata rilassante lungo le rive del lago immaginando di essere Sampei mentre lancia la sua canna da pesca in acque tranquille sperando di catturare il pesce più grande che abbia mai visto!

E così, mentre il sole cala all’orizzonte saluteremo Nikko e faremo ritorno nella coloratissima Tokyo.

Giorno 5 -Verso Kyoto... a tutta velocità!

Oggi inizia il nostro viaggio ad alta velocità attraverso il Giappone, con un treno shinkansen che ci porterà da Tokyo a Kyoto più rapidamente di quanto tu possa dire “sushi”!

Mentre sfrecciamo per le campagne giapponesi, se avremo un po’ di fortuna e la giornata sarà serena, potremo riuscire a vedere la vetta perennemente innevata del monte Fuji, ma non preoccuparti che avremo altre occasioni!

Dopo esserci sistemati in hotel, ci immergiamo immediatamente nel cuore della città dirigendoci verso il Tempio Kinkaku-ji, con il suo padiglione dorato che splende come un tesoro custodito da un drago, e i suoi giardini circostanti, dove il suono delle foglie che cadono è come una sinfonia per l’anima.

Dopo il Kinkaku-ji, andremo verso verso il Tempio Kiyomizu-dera, un’opera d’arte architettonica sospesa tra le colline di Kyoto. Percorreremo il sentiero attraverso la foresta di bambù fino a raggiungere il tempio, dove potremo godere una vista mozzafiato sulla città e lasciarci ispirare dalla bellezza senza tempo del Giappone antico.

Pronti per un po’ di azione? Saltiamo su un treno locale e andremo verso il quartiere di Gion, dove potremo incontrare vere geishe in azione. Cercheremo di non restare bloccati nel traffico turistico immergendoci nella cultura tradizionale giapponese, magari con un po’ di sake per riscaldarci l’anima!

Giorno 6 -Arashiyama: alla ricerca della Scimmia Saggia

Oggi scappiamo dal caos della città per immergerci nella bellezza serena di Arashiyama. Prenderemo un treno per questa pittoresca località sulle rive del fiume Katsura e prepariamoci ad incontrare alcune creature pelose molto speciali: infatti la nostra prima tappa è il Parco delle Scimmie di Arashiyama, dove potremo osservare i primati giocare tra gli alberi e forse persino fare amicizia con uno di loro (o almeno provarci).

Dopo aver passato del tempo con le scimmie, faremo una passeggiata attraverso il Bambù Grove, un sentiero magico che sembra provenire direttamente da una favola giapponese. Il fruscio delle canne di bambù ci accompagna lungo il cammino, creando un’atmosfera di tranquillità e contemplazione.

Prima di lasciare Arashiyama, ci fermeremo al Tempio Tenryu-ji, un’opera d’arte architettonica immersa tra le colline verdi. Faremo una passeggiata nei suoi giardini ben curati e rifletteremo sulle meraviglie che abbiamo visto durante questi due giorni a Kyoto.

Giorno 7 -Tra cervi e torii infiniti

Partiamo da Kyoto con l’energia di un lottatore di sumo che si prepara per il gran torneo e ci dirigiamo verso Nara, la città dei cervi sacri e dei templi millenari.

Una volta arrivati a Nara, ci accolgono i cervi che vagano liberamente per le strade come se fossero i padroni della città. Faremo tante foto con queste fantastiche creature ma attenzione alla borsa del pranzo perché i cerbiatti sono furbi!

Visitiamo poi il Tempio Todai-ji, dove un Buddha gigante ci accoglie con braccia aperte e un sorriso placido che sembra dirci: “Benvenuti, viaggiatori stanchi, nella terra del riso e dei pesci”.

Dopo esserci rifocillati con un pranzo a base di sushi e onigiri, ci dirigiamo verso Fushimi Inari, il santuario dei torii rossi che sembra uscito direttamente da un sogno. Affrontiamo la scalinata che porta al monte Inari superando le migliaia di torii rossi che si susseguono lungo il sentiero e imbattendoci in statue di volpi che ci guardano con occhi scintillanti e sorrisi maliziosi. 

Non potremo far altro che riflettere sul significato di questo luogo sacro lasciandoci trasportare dallo spirito avventuroso che brucia dentro di noi.

Dopo aver esplorato i sentieri di Fushimi Inari e fatto amicizia con le volpi guardiane, salutiamo il santuario con i piedi stanchi ma con il cuore pieno di gratitudine e facciamo ritorno a Kyoto dopo l’ennesima giornata di meraviglie.

Giorno 8 -Hiroshima e Miyajima, tra rinascita e spiritualità

Oggi esploreremo la storia, la cultura e la bellezza naturale di Hiroshima e Miyajima.

Partiamo da Kyoto di buon mattino pronti per affrontare una giornata di avventure epiche. Saltiamo su uno shinkansen e in un  attimo saremo a Hiroshima, la città della pace e della rinascita.

Appena arrivati a Hiroshima, ci dirigiamo verso il Memorial Park, dove il Monumento alla Pace e il Museo della Pace ci accolgono con la loro maestosità e gravità. Camminiamo tra le ombre degli alberi e riflettiamo sulle tragedie del passato, promettendo di onorare il ricordo delle vittime e di impegnarci per un futuro di pace e tolleranza.

Dopo aver reso omaggio alla memoria delle vittime salpiamo su un traghetto come veri pirati del Pacifico e ci dirigiamo verso l’isola di Miyajima, che emerge dal mare come un’illusione magica.

Una volta sbarcati a Miyajima, ci accolgono i cervi sacri che si aggirano tra le strade come guardiani del tempo. Mentre ci addentriamo nei sentieri dell’isola, ci imbattiamo in pagode antiche, santuari nascosti e sorgenti termali che ci invitano a immergerci e rilassarci come veri samurai in pensione.

Arrivato il momento del tramonto esploriamo il Tempio Itsukushima, con il suo famoso torii galleggiante che sembra sospeso tra cielo e mare come un portale verso un altro mondo.

Dopo una giornata piena di avventure e scoperte, torniamo a Hiroshima. 

Ci immergiamo nella vivace vita notturna della città, gustando piatti locali come l’okonomiyaki e il takoyaki, e brindando alla bellezza e alla resilienza del popolo giapponese.

Giorno 9 -Il castello di Himeji e la sfavillante Osaka

Appena arrivati a Himeji, ci dirigiamo verso il castello che si erge nel cielo come una torre di guardia antica. Esploriamo le sue sale e torri, immaginando di essere i difensori del castello pronti a respingere gli attacchi dei nemici con la forza delle nostre katana!

Dopo aver esplorato il Castello di Himeji e fatto amicizia con i fantasmi dei samurai del passato, ci dirigiamo verso Osaka con la grinta di un gruppo di idol giapponesi in cerca di fama e fortuna. Arrivati ad Osaka, la città “più divertente” del Giappone e ci lasciamo subito trascinare dalle strade animate di Dotonbori, dove i cartelloni al neon illuminano il cielo notturno e il profumo di takoyaki riempie l’aria.

Ci aspetta un fantastico food tour a Shinsekai dove assaggeremo una quantità infinita di prelibatezze locali come l’okonomiyaki. Ci immergeremo completamente nella cultura culinaria di Osaka, chiamata appunto la “cucina del Giappone” accompagnati da guide locali che ci faranno esplorare la frenesia del mercato con le bancarelle piene di leccornie locali e tentazioni culinarie che ci chiamano come sirene nell’oceano. 

Con la pancia piena andremo poi a visitare il Castello di Osaka, che dicono sia stato costruito da centomila uomini, scopriremo poi il suo quartiere storico per finire poi in una sala giochi di Osaka, sfidandoci a giochi d’abilità e simulazioni virtuali.

Pronti per una serata di puro divertimento??

Giorno 10 -Di nuovo Tokyo tra storia e super tecnologia

Partiamo da Osaka con uno shinkansen, l’ultimo del viaggio, e in men che non si dica siamo a Tokyo, la città che non dorme mai.

Appena arrivati nella capitale ci immergiamo nella vivace atmosfera di Asakusa, il cuore dell’antica Tokyo con le sue strade animate e i suoi templi millenari. Esploriamo il Tempio Senso-ji e facciamo amicizia con i numerosi turisti che si aggirano tra le bancarelle di souvenir e le offerte sacre. Non perdiamoci tra la folla, altrimenti potremmo finire per diventare noi stessi delle attrazioni turistiche!

Dopo aver fatto un giro ad Asakusa, ci dirigiamo verso Akihabara, il quartiere degli otaku e delle tecnologie all’avanguardia. Siamo pronti ad essere catapultati in un mondo di anime, manga e videogiochi, con le grida dei venditori e il suono delle slot machine che riempiono l’aria. Non dimentichiamo di fare una sosta in uno dei numerosi maid café per un’esperienza unica e assurda!

Dopo la super tecnologia di Akihabara ci dirigiamo verso Odaiba, un quartiere innovativo dove fuori da uno dei centri commerciali c’è la statua a grandezza naturale di Gundam, alta più di 20 metri che in determinati orari della giornata si trasforma sotto gli occhi sbalorditi dei turisti. An tremo al TeamLab Borderless uno straordinario museo interattivo dove vivremo un’esperienza artistica digitale che ci lascerà senza fiato. Esploriamo le infinite stanze di luci e suoni, immergendoci in un universo di immagini in movimento e proiezioni interattive. Siamo pronti a perdere la testa e a lasciarci trasportare dall’arte moderna come dei veri artisti contemporanei!

Per concludere in bellezza la nostra giornata a Tokyo ci dirigiamo verso Roppongi, il quartiere della vita notturna e dello sfarzo. Ci immergiamo nella frenesia dei locali e dei bar alla moda, ballando fino all’alba e celebrando la nostra avventura come dei veri samurai in festa!

Giorno 11 -Sua maestà, il monte Fuji

Oggi ci aspetta una fantastica giornata tra le vette e i laghi che circondano il maestoso Monte Fuji!

Iniziamo con il Parco Arakurayama Sengen, dove il Monte Fuji si erge come un gigante addormentato tra i ciliegi in fiore. Saliamo le scale per raggiungere la Chureito Pagoda, da dove possiamo ammirare una vista epica del Monte Fuji che sembra uscito direttamente da una cartolina!

Dopo aver fatto la nuova foto profilo per Instagram, ci dirigiamo verso il Lago Kawaguchi, lo specchio preferito del Monte Fuji. Potremo fare una passeggiata o salire su una barca e navigare tra le acque tranquille, godendoci il suono rilassante dei remi e il riflesso della montagna sulle onde. Non dimentichiamo di assaggiare qualche specialità culinaria locale, come il pesce affumicato e il gelato al sakura!

Dopo una pausa rilassante sul lago, ci dirigiamo verso il Parco Oishi, dove il Monte Fuji si erge sopra i campi di fiori e gli alberi secolari. Ci immergeremo in un mare di colori e profumi mentre ci addentriamo tra i prati fioriti e le distese di lavanda. Non lasciate che le api vi confondano con dei fiori e finiate per essere scambiati per dei bouquet da sposa!

Per concludere in bellezza la nostra avventura panoramica, ci dirigiamo verso il Villaggio Saiko, con le sue case tradizionali con i tetti di paglia e i campi di riso. Cammineremo tra le strade pittoresche e ci immergiamo nella vita di campagna giapponese, assaggiando cibi locali e facendo amicizia con gli abitanti del posto avendo così un’idea della vita ion Giappone nei tempi antichi. 

Prima di fare ritorno a Tokyo non dimentichiamo di salutare sua maestà il Monte Fuji con un inchino rispettoso perché se lo merita davvero! 

E così, mentre il sole cala all’orizzonte, ci prepariamo per l’ultima notte di divertimento dove brinderemo con tanto sake a questo fantastico viaggio.

Giorno 12 -Salutiamo il Giappone

Come tutte le cose belle anche questo viaggio volge al termine, dopo il check-out si concludono i servizi World Face e con il cuore pieno di tristezza inizierà la triste marcia verso l’aeroporto dove ci aspetta il volo di ritorno a casa.

Salutiamo Tokyo con un arrivederci, sapendo che un pezzetto di noi resterà sempre qui, tra le luci al neon e i sorrisi dei suoi abitanti!

Ragazzi è arrivato il momento di salutarci ma come sempre è solo un arrivederci fino alla prossima! 😊

MAPPA