fbpx

ITINERARIO YUCATAN EXCLUSIVE

/Dettagli tour

TAPPE

Giorno 1Tutti a Cancun!!

Finalmente ci siamo, comincia la nostra avventura in Messico! I voli da e per l’Italia non sono inclusi nella quota, ognuno potrà prendere quello che preferisce e oggi ci incontreremo tutti a Cancun.

Dopo un lungo volo finalmente siamo in Yucatan, proprio a cavallo tra il Mar dei Caraibi e il Golfo del Messico.

Il nostro coordinatore vi aiuterà nell’organizzazione del ritrovo e faremo il check-in in albergo.

Sistemazione in albergo e notte a Cancun.

Giorno 2Las Coloradas e Ek Balam

Inizia ufficialmente il nostro viaggio avventura in Messico!

La nostra prima tappa sarà Las Coloradas, nella riserva della biosfera di Rio Lagartos… e che tappa!

Nella biosfera di Rio Lagartos troveremo 60.000 ettari di natura incontaminata ad aspettarci e la più grande colonia di fenicotteri del Messico. Ma non solo, infatti la riserva naturale fa da casa anche a coccodrilli, aironi, pellicani, cormorani e ad oltre 500 altre specie di animali tra uccelli, anfibi, pesci e mammiferi. Visitando Rio Lagartos è d’obbligo passare per la laguna Las Coloradas e trovarsi davanti a questo paesaggio fiabesco. Anche se sembra impossibile il colore dell’acqua che troveremo è esattamente rosa acceso dovuto alla grande quantità di plancton rosso e di artemie, piccoli crostacei d’acqua salata anch’essi dello stesso colore. A rendere il paesaggio ancor più caratteristico è il contrasto del rosa con la spiaggia bianchissima che circonda la laguna, donandoci un colpo d’occhio che difficilmente dimenticheremo.

La tappa successiva è Ek Balam ma lungo la strada sarà possibile rinfrescarci nella cristalline acque di un cenote, una grotta dove si trova una piscina di acqua dolce… sarà solo il primo di una lunga serie, quindi tenete sempre il costume a portata di mano!

Continueremo il nostro viaggio per avere il primo vero contatto con la civiltà Maya: l’antica città di Ek Balam, che in lingua Maya significa “giaguaro nero”.

Scopriremo questa affascinante città salendo sull’acropoli alta 32 metri per godere della spettacolare vista dall’alto su tutto il sito!

In serata raggiungeremo Valladolid, dove gusteremo una buona cena tipica messicana e dove passeremo la notte.

Giorno 3Valladolid e Chichen Itza, meraviglia del Mondo!

Stamattina ci concederemo una veloce passeggiata del centro della coloratissima Valladolid prima di partire per il sito archeologico di Chichen Itza, capitale Maya dello Yucatan e una delle sette meraviglie del mondo.
Questo sito è patrimonio Unesco dal 1988 ed è senza dubbio uno dei più bei e meglio conservati siti Maya del mondo, potremo prendere una guida locale che ci illustrerà tutti i segreti di questo affascinante luogo e della sua antica civiltà visitando il Tempio di Kukulkan, il Tempio dei Guerrieri, il Gioco della Palla e il Pozzo dei Sacrifici.

Se avremo tempo ci concederemo un tuffo nel cenote Ik Kil, uno dei più famosi e dello Yucatan, oppure quello di Santa Barbara, meno conosciuto e più tranquillo.

Faremo infine rotta verso Merida chiamata la “città bianca” dove pernotteremo.

Giorno 4Da Merida a Uxmal

Merida è la città più grande dello Stato dello Yucatan, nonché la sua capitale.

Fondata dallo spagnolo Francisco de Montejo de León nel 1542, fu costruita sulle rovine in cui anticamente sorgeva la città maya di T’ho ed è soprannominata la “Ciudad Blanca” per via dei suoi edifici coloniali di pietra calcarea molto chiara.

Scopriremo il centro storico passeggiando per le sue vie tra palazzi coloniali dai mille colori, chiese, musei e piazze dove la gente del posto si riversa nei piccoli ristoranti per gustare la comida yucateca con i piatti tipici di questa regione del Messico. Molti degli edifici che si trovano qui, compresi quelli che si affacciano sulla Plaza Mayor, furono costruiti durante il periodo coloniale, tra il XVIII e il XIX secolo, tra cui la Catedral de San Ildefonso la più antica dell’intero continente e, naturalmente, una delle principali attrattive di Mérida.

Ci sposteremo poi a Uxmal con il suo sito archeologico, uno dei più importanti dell’epoca classica e post classica Maya. Uxmal è l’esempio più sublime dell’architettura Puuc, una fase artistica della produzione Maya decisamente elegante e con la cura dei particolari.

Visiteremo, tra le altre, la Piramide dell’Indovino, il Palazzo dei Governatori e il Quadrilatero delle Suore.

Salire sopra queste immense e antiche costruzioni che svettano dal verde della foresta sarà un’esperienza davvero unica!!

Ci dirigeremo infine verso il mare, la nostra destinazione è Bacalar, una laguna che i Maya chiamavano la “laguna dai sette colori”.

Giorno 5Bacalar, la laguna dai sette colori

Appena svegliati capiremo il perchè di questo nome: qui l’acqua ha dei colori che si vedono solo nelle cartoline, infatti è possibile riconoscere 7 diverse sfumature di blu e azzurro… chi sarà il primo a fare un tuffo in questo paradiso??

Passeremo il resto della giornata in questo angolo di paradiso e se vorremo potremo anche fare un’escursione in barca per goderci a pieno le bellezze del posto in attesa del tramonto che da queste parti è spettacolare!

Passeremo la notte a Bacalar ma per ragioni organizzative potrebbe capitare di doverci spostare a Mahahual, un villaggio di pescatori al confine con il Belize, da molti è considerato lo specchio di com’era la riviera Maya fino a una ventina d’anni fa.

Giorno 6Tulum e le rovine Maya sul Mar dei Caraibi

Oggi lasceremo Bacalar (o Mahahual) e ci sposteremo fino a Tulum.

Storia e cultura, mare e spiagge da sogno, gastronomia locale e internazionale, vicinanza ad alcuni dei più belli e importanti siti archeologici della civiltà Maya… questo è Tulum.

Oggi visiteremo il sito archeologico e le rovine che testimoniano com’era fortificata questa città, dove erano presenti templi, edifici pubblici e castillos a ridosso del Mar dei Caraibi.

La spiaggia di Tulum è chiamata ruine beach proprio per la sua vicinanza alle rovine maya e qui i colori sono veramente fenomenali, l’azzurro del mare si mischia alla sabbia e al verde della giungla creando un mix unico. Non mancheremo di fare un tuffo in queste acque cristalline e la sera ci sistemeremo in hotel ed usciremo per una cena tipica e un po’ di movida in perfetto stile messicano!

Giorno 7In barca a Isla Cozumel

Da Tulum continueremo a risalire la riviera Maya fino a Playa del Carmen dove saliremo a bordo di una barca per scoprire le meraviglie di Isla Cozumel.

Navigheremo lungo la costa fino alla barriera corallina di Palancar, uno dei siti più belli dei Caraibi, dove ammireremo la colorata vita marina di Palancar Reef, nota per i suoi coralli, razze, spugne, tartarughe marine e pesci tropicali.

Ci stupiremo poi con la vista da sogno a El Cielo, chiamato così per l’azzurro intenso dell’acqua e per la quantità stelle marine che costellano il fondale. Faremo snorkeling nelle acque poco profonde e limpide di El Cielo, prima di tornare alla barca e proseguire verso la spiaggia di El Cielito per rilassarci con un drink, ceviche e frutta!

Rientreremo a Playa del Carmen nel pomeriggio e avremo il tempo di rilassarci e prepararci per una serata di puro divertimento… avete mai sentito parlare delle notti a Playa del Carmen??

Giorni 8-9-10Benvenuti in paradiso: Holbox

Di buon mattino ci allontaniamo dal caos di Playa del Carmen e ci dirigiamo verso un vero e proprio paradiso tropicale situato nella parte settentrionale della penisola dello Yucatán, rappresentato da un’isola di circa quaranta chilometri di lunghezza e poco meno di 2 di larghezza che si trova dove l’acqua del Golfo del Messico si unisce a quella del Mar dei Caraibi: siamo a Holbox.

Immagina un piccolo villaggio dove le strade sono di sabbia e non ci sono macchine, e dove si vive il mare senza lo stress e i ritmi frenetici della terraferma.

Inoltre da Maggio a Settembre quest’isola è uno dei luoghi migliori per avvistare e nuotare con gli squali balena che in quel periodo si avvicinano alla costa..

È molto piccola, fatta solo di sabbia bianca e non circolano auto, il posto perfetto dove rilassarci e ricaricare le pile grazie alla bellezza del Mar dei Caraibi.

Per 3 giorni ci dedicheremo all’esplorazione dell’isola, se sarete qui nel periodo giusto sicuramente proveremo a nuotare con gli squali balena ma anche negli altri periodi dell’anno le attività sono molte.

Potremo fare il Tour delle Tre Isole che ci porterà a conoscere Isla Pájaros, Isla Pasión e il Cenote YalaHau o potremo arrivare a Cabo Catoche, il punto più a nord dello Yucatán, dove sarà possibile fare snorkeling tra mante, tartarughe marine e coloratissimi pesci tropicali.

Più adrenalinica è l’esperienza che possiamo fare con un kayak tra le mangrovie in compagnia di una guida che ci permetterà, dopo essere arrivato con una lancia fino alla laguna, di vivere in mezzo alla natura selvaggia osservando (a distanza) coccodrilli e altri animali.

Con un bel giro in bicicletta invece potremo esplorare la foresta (Holbox fa parte del Área de Protección de Flora y Fauna Yum Balam) e vedere la fauna che la popola con oltre 150 specie di volatili tra i quali fenicotteri rosa (flamingos), pellicani e iguanas.

Nel pomeriggio del Giorno 10 torneremo sulla penisola e faremo infine ritorno a Cancun dove ci aspetta l’ultima serata di divertimento insieme, la degna conclusione di un viaggio che vi resterà nel cuore per sempre!

Giorno 11Isla Mujeres

A poca distanza da Cancún, andremo alla scoperta di Isla Mujeres: conosciuta per le sue spiagge incantevoli, le acque cristalline e la ricca vita marina. 

L’isola è rinomata per la sua atmosfera rilassata e abitanti cordiali, che la rendono una meta preferita per chi cerca relax e bellezza naturale.

L’isola offre una vasta gamma di attività! Pronti a scoprire questo paradiso insieme a noi? 🙂

Giorno 12Salutiamo il Messico

Prenderemo un transfer per raggiungere l’aeroporto e saliremo sul volo previsto per il rientro in Italia, che con ogni probabilità atterrerà il giorno successivo.

Ragazzi è arrivato il momento di salutarci, la nostra avventura oggi finisce, ma come sempre è solo un arrivederci fino alla prossima! 🙂

MAPPA