fbpx
+39 3395345174 info@worldface.it
+39 3395345174 info@worldface.it

Namibia Adventure Short

0
11 Giorni
Da1,390€
11 Giorni
Da1,390€
31 Dicembre 2032

Prenota il viaggio

Salva nella lista dei desideri

Adding item to wishlist requires an account

606

C’è chi dice che la Namibia è “Africa per principianti”, noi di World Face rispondiamo… che fantastico posto per iniziare! Pochi paesi in Africa possono eguagliare la pura bellezza naturale di questo fantastico paese.

Il nome del paese deriva dal suo deserto, più antico del mondo, il Namib, e non ci sono molti altri regni desertici sul pianeta. Dal mare di sabbia e le perfette vallate di alberi morti a Sossusvlei, all’aldilà delle dune di sabbia che si tuffano in mare a Sandwich Harbour e la Skeleton Coast. Nell’entroterra una spina dorsale di montagne crea uno scenario glorioso che con i fiumi, le zone umide nella striscia di Caprivi e le infinite pianure erbose del Kalahari, rendono difficile pensare a un iconico paesaggio africano che la Namibia non possiede.

Nel nord il Parco Nazionale Etosha è ritenuto uno dei migliori al mondo per osservare la fauna selvatica: grandi felini, elefanti, rinoceronti neri e pianure in abbondanza. 

Esploreremo questo incredibile paese nella maniera più spettacolare e avventurosa possibile: noleggeremo delle robuste jeep 4×4 completamente attrezzate per il campeggio e a bordo di esse raggiungeremo in autonomia tutti i luoghi di maggiore interesse. Non vi stupite se durante il viaggio avremo la sensazione di essere caduti dall’estremità della terra come quando percorreremo la costa sterile e spazzata dalla sabbia: da Walvis Bay a Lüderitz, il deserto che forma il Parco Nazionale Sperrgebiet è un’affascinante landa desolata senza tracce per gran parte del suo territorio e lontano, a nord, dalla Skeleton Coast fino al confine angolano, i naufragi lungo la costa non fanno che aumentare la sensazione che l’umanità sia qui in balia degli elementi. Poi c’è il Kalahari, il Nyae Nyae Conservancy e ovviamente la popolazione Himba, nell’estremo nord-ovest del paese, persone piene di sentimento con cui un incontro porta una saggezza più antica e più profonda.

Siete pronti a una vera avventura?

Giorno 1Tutti a Windhoek!!!

Finalmente ci siamo, comincia la nostra avventura in Namibia! I voli da e per l’Italia non sono inclusi nella quota, ognuno potrà prendere quello che preferisce e oggi ci incontreremo tutti a Windhoek. Il nostro coordinatore vi aiuterà nell’organizzazione del ritrovo e faremo il check-in in albergo.

Giorno 2Alle porte del deserto del Namib

Oggi prenderemo possesso delle nostre attrezzatissime jeep, ci verrà mostrato tutto quello che c’era da sapere per sopravvivere sulle strade e nei campeggi namibiani, in pratica un corso di formazione/sopravvivenza accelerato.
Prepareremo tutto quel che ci serve, comprese le provviste, e non appena saremo pronti partiremo in direzione Sesriem.
Attraverseremo un paesaggio aspro e selvaggio ma assolutamente affascinante come lo spettacolare Spreetshoogte Pass che ci offrirà una vista unica. Arriveremo a Sesriem per sera.
Siamo alle porte del deserto del Namib.
Il Namib è uno dei deserti più grandi del mondo, fatto da un’infinità di dune che si muovono e cambiano a seconda dei venti, interrotto solo da piccole oasi.
Esploreremo questa magnifica zona e alla fine della giornata ci prepareremo per la nostra prima notte in tenda!

Giorno 3Avventura nel deserto!

Ci sveglieremo di buon mattino e inizieremo la visita di Sossusvlei e delle sue spettacolari dune tra le quali la gigantesca “Big Daddy”, alta ben 390 metri!
Il paesaggio è davvero spettacolare e per gli amanti della fotografia questo è un vero paradiso. Le dune all’alba sono rosa poi piano piano diventano più rosse quando il sole si alza, sono così belle che sembrerà un peccato salirci sopra anche se…. non potremo davvero resistere!!
Arriveremo poi a Deadvlei che una volta era una verde oasi di acacie, oggi un incredibile cimitero di arbusti secolari, è uno dei posti più iconici della Namibia.
Il Pan di Deadvlei è una depressione bianca circondata dalla cornice rossa della sabbia del Deserto del Namib, interrotta soltanto dalle figure tetre e assolutamente magnifiche delle acacie con il fusto ormai fossilizzato: un quadro naturale drammaticamente perfetto.
La degna conclusione di questa magnifica giornata sarà lo spettacolare tramonto che ci aspetta seguito dal mare di stelle che avremo sopra i nostri occhi per tutta la notte!

Giorno 4Le saline rosa e i fenicotteri di Walvis Bay

Di nuovo sulla strada, non prima di aver esplorato il canyon di Sesriem, poi ci dirigiamo verso l’Oceano Atlantico, la nostra destinazione è Walvisbaai. come ogni grande viaggio on the road spesso la parte migliore del viaggio è la strada stessa e la Namibia non fa eccezione.
Lungo la strada ci fermeremo a Solitaire, un luogo che in Namibia chiamano paese, noi lo chiameremmo stazione di servizio con pompa di benzina persa nel nulla, faremo rifornimento e continueremo verso nord superando il Kuiseb Pass dove potremo fermarci a fare foto spettacolari, la più iconica sarà di certo quella con il cartello che segna il passaggio del tropico del capricorno. Poi ancora le strane formazioni rocciose di Vogelfederberg prima di raggiungere la costa, siamo a Walvisbaai (Walvis Bay)e davanti a noi si apre l’immenso Oceano Atlantico.
Le meraviglie non sono finite, infatti qui il bianco della sabbia si mischia al blu dell’oceano e nella zona troveremo molte saline rossastre brulicanti di fenicotteri rosa… uno spettacolo davvero unico.

Giorno 5Tra deserto e oceano a Sandwich Harbour

Stamattina faremo un’escursione (facoltativa) fino alla magnifica Sandwich Harbour, partiremo con delle guide e le loro jeep 4×4 per una fantastica avventura nel deserto: correremo sulla spiaggia e sulle magnifiche dune del deserto che qui si buttano nell’Oceano Atlantico creando un paesaggio unico, arriveremo fino alla spettacolare Sandwich Harbour e dopo un bel pranzo rientreremo a Walvis Bay.

Lasciamo poi la costa in favore dell’entroterra alla ricerca di un’altra affascinante zona, quella dello Spitzkoppe, il cervino d’Africa.
Si tratta di una montagna granitica alta 1.728 metri che, per la sua forma aguzza, ha preso il soprannome del monte italiano.
L’intera area ha colori meravigliosi e rocce stranissime, tra cui il popolare “the bridge” un arco in pietra che sembra un vero e proprio ponte sotto al quale potremo fare una foto di gruppo perfetta!

Ci accamperemo come sempre in mezzo alla natura e lo scoppiettare del fuoco sarà una perfetta compagnia durante la notte.

Giorno 6Il Bushmen's Paradise dello Spitzkoppe e le otarie di Cape Cross

Stamattina scopriremo l’area dello Spitzkoppe a bordo delle nostre jeep con una guida che ci spiegherà tutte le curiosità di questa zona fino ad arrivare allo Small Bushmen’s Paradise dove il paesaggio cambia completamente assumendo l’aspetto della savana e non è difficile vedere zebre e altri animali. Visiteremo anche la stretta Daub Cave e le pitture realizzate dai bushman (boscimani) forse anche 4.000 anni fa.

Di nuovo verso la strada, stavolta per fare ritorno verso la costa atlantica e raggiungere Cape Cross, un promontorio roccioso scoperto nel 1485 dal navigatore portoghese Diego Cão che qui eresse una croce di pietra (da qui il nome) per segnalare il possesso da parte di re Giovanni del Portogallo.
Ma cosa ci porta davvero qui è la Cape Cross Seal Reserve, questo promontorio infatti è l’habitat naturale della colonia di otarie più grande al mondo, che qui trovano grandi quantità di pesce trasportato dalle fredde correnti del Benguela.
L’odore che producono questi simpatici animaletti è molto forte ma lo spettacolo che si aprirà ai nostri occhi sarà indescrivibile: centinaia di otarie che potremo vedere da distanza davvero ravvicinata!
Continueremo poi di nuovo verso l’entroterra raggiungendo il cuore del Damaraland per accamparci in un vero paradiso!

Giorno 7Le meraviglie del Damaraland e arriviamo nell'Etosha

Oggi lasceremo definitivamente la costa e ci aspetta tanta strada da fare per raggiungere il famoso Parco Nazionale dell’Etosha. La bella notizia è che dovremo attraversare una terra stupenda, il Damaraland: un antico bantustan che fino al 1989 ha ospitato delle popolazioni damara.
Tra tutte le meraviglie che vedremo una delle più interessanti è Twyfelfontein, il sito rupestre più importante dell’Africa. Alcune comunità di cacciatori-raccoglitori avevano iniziato a vivere nella regione già quasi 6.000 anni fa, infatti sono stati ritrovati moltissimi petroglifi che rappresentano innumerevoli sagome di animali caratteristici della regione, come struzzi e giraffe, rinoceronti, leoni, zebre, elefanti o anche impala, fenicotteri rosa… ma anche rappresentazioni umane, metà umane metà animali e segni dal significato misterioso. Potremo fermarci a vedere anche la foresta di pietra, un luogo dove alberi pietrificati sbucano fuori da un letto di arenaria: alcuni sono parzialmente sepolti, mentre altri giacciono completamente esposti al sole. È possibile che siano stati portati qui circa 260 milioni di anni fa da un fiume ormai inesistente.
Arriveremo all’ingresso dell’Etosha nel primo pomeriggio e avremo tempo per un primo game drive pomeridiano: lo spettacolo di tutti gli animali che vedremo ci lascerà senza parole ma dovremo abituarci a tanta meraviglia, ci aspettano 2 giorni di safari e avventura in uno dei parchi più belli del continente africano.

Giorno 8-9Safari nell'Etosha National Park

Dedicheremo i prossimi due giorni alla visita del fantastico Etosha National Park.
L’Etosha National Park si estende su una superficie di oltre 20.000 kmq ed è uno dei luoghi di osservazione della fauna selvatica più grandi del mondo. A differenza di altri parchi in Africa, dove puoi trascorrere giorni alla ricerca di animali, il fascino dell’Etosha risiede nella sua capacità di portarti gli animali. Infatti sarà sufficiente parcheggiare la nostra auto vicino a una delle tante pozze d’acqua ed aspettare qualche minuto per vedere una moltitudine di animali come leoni, elefanti o antilopi che arriveranno a centinaia.
L’essenza dell’Etosha è il vasto Pan, un immenso deserto piatto e salino che, per alcuni giorni all’anno, viene allagato dalla pioggia e trasformato in una laguna poco profonda brulicante di fenicotteri e pellicani. Al contrario, verso la fine della stagione secca, tutto, dagli elefanti alle praterie un tempo dorate, sembra fuso nella bianca polvere gessosa del Pan.
La fauna del parco è impressionante, anche chi in precedenza ha provato altri safari africani probabilmente ne rimarrà incantato!
E il bello è che se vorremo potremo esplorare il parco in autonomia, guidando le nostre jeep!!
Se sarà possibile prenoteremo i camp che si trovano all’interno del parco oppure subito fuori in caso non ci fosse la disponibilità: i camp, infatti, devono essere prenotati con un grande anticipo, in caso di viaggio in alta stagione anche 8 mesi prima!!!!
Ogni camp ha una pozza dell’acqua dove di notte si avvicinano decine di animali per abbeverarsi, osservarli sarà un’esperienza che non dimenticherete!

Giorno 10Ritorno a Windhoek

Ultimo game drive della mattina e a malincuore dovremo salutare questo luogo incredibile per fare ritorno a Windhoek.
Riconsegnate le auto e dopo esserci tolti di dosso chili e chili di polvere sistemandoci in una vera camera d’albergo avremo tempo di visitare la capitale della Namibia, una città dinamica e cosmopolita, ricca di alberghi confortevoli, negozi raffinati e bistrot accoglienti. Molto belle le chiese, le fortezze militari e i monumenti, bellissimi anche i musei, gli archivi nazionali, le galleria d’arte e i giardini botanici nazionali.
Non ci faremo mancare un po’ di shopping prima di riunirci tutti per cena in un ristorante tipico africano e festeggiare quest’ultima sera insieme.

Giorno 11Salutiamo la Namibia!!!

Ragazzi è arrivato il momento di salutarci, la nostra avventura oggi finisce, ma come sempre è solo un arrivederci fino alla prossima 🙂

N.B. l’itinerario è soggetto a variazioni dipendenti dai voli e dalle decisioni del gruppo.

INFO VARIE

LA QUOTA COMPRENDE

  • Due notti in camp tendato a Windhoek
  • Tutti gli ingressi ai campsite per i pernottamenti in tenda
  • Noleggio jeep 4x4 per 9 giorni
  • Equipaggiamento da campeggio completo (tende, materassi coperte, frigorifero, tavoli, fornello, stoviglie ecc ecc)
  • Assicurazione totale sui mezzi noleggiati in caso di danni
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Partecipante coordinatore
  • Assistenza completa

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo A/R dall'Italia
  • Pasti e bevande
  • Assicurazione di annullamento
  • Tutto quello che non è descritto nella voce "la quota comprende"

CASSA DI VIAGGIO PREVISTA

250 €

LA CASSA COMPRENDE

  • Escursioni e ingressi
  • Carburante

SPESE EXTRA

  • PASTI: se si predilige la cucina da campo saranno sufficienti 60-70€, se si aggiungono due cene a Windhoek si dovrebbe stare tra i 100€ e i 110€
  • GAME DRIVE GUIDATI: il costo dei game drive con guida hanno un costo variabile tra i 40 e i 60 €
  • ESCURSIONE A SANDWICH HARBOUR: il costo dell'escursione in jeep nel deserto fino a Sandwich Harbour ha un costo di circa 100€ a persona e chi la vuole fare la può pagare in loco extra cassa di viaggio.

N.B. Potrebbe essere previsto un supplemento di alta stagione nei periodi di Luglio, Agosto, Natale e Capodanno. Fare riferimento alla tabella delle partenze.

AEROPORTO DI ARRIVO

Windhoek (WDH)

DATA DI ARRIVO

Dovrete arrivare a Windhoek nella data del Giorno 1 (vedi itinerario)

ATTENZIONE: i voli dall’Italia di norma arrivano a Windhoek il giorno dopo la partenza.

AEROPORTO DI RITORNO

Windhoek (WDH)

DATA DI RITORNO

I nostri servizi si concluderanno a Windhoek nella data del Giorno 11 (vedi itinerario), consigliamo di prendere il volo di ritorno in quella data

Serve un aiuto per il volo? Nessun problema!! Scrivi al coordinatore del viaggio che hai scelto, saprà indicarti il volo migliore a seconda delle tue esigenze! Oppure rivolgiti al nostro servizio WhatsApp

PARTENZE IN EVIDENZA

Dai che si parteeee

TUTTE LE ALTRE DATE DI PARTENZA

Tante altre soluzioni per te